Subentro e voltura delle utenze domestiche: cosa devi sapere

//Subentro e voltura delle utenze domestiche: cosa devi sapere

Subentro e voltura delle utenze domestiche: cosa devi sapere

Subentro e voltura delle utenze domestiche: cosa devi sapere

L’inquilino dopo un trasloco deve subito occuparsi di queste pratiche. Differenze e come farle

Differenze tra Voltura e Subentro

La voltura viene eseguita solo nel caso in cui vi è attivo un contatore e un contratto di fornitura, per cui con la voltura viene si cambia l’intestatario dell’utenza.

Il subentro invece viene eseguito quando è presente il contatore ma il contratto precedente è già cessato, per cui si procede con l’attivazione della fornitura.

Come richiedere la voltura

Bisogna contattare il fornitore di luce elettrica/gas ricordandosi di avere a portata di mano i seguenti dati:

  • Codice fiscale, carta d’identità dell’intestatario del contratto, recapito telefonico, indirizzo
  • Per. la luce il codice POD, per il gas il codice PDF indicato sulla bolletta precedente dell’inquilino
  • L’autolettura del contatore
  • L’indirizzo di recapito della fattura di conguaglio finale di chi lascia l’unità immobiliare
  • Dichiarazione firmata congiuntamente dal richiedente e dal vecchio intestatario delle volture per la sottoscrizione della lettura del contatore

Dopo la richiesta in 4 giorni la voltura viene eseguita.

 

Subentro e voltura delle utenze domestiche: ecco come evitare brutte sorprese

Come richiedere il subentro?

Va presentata secondo le modalità previste alla società di vendita. Se l’impianto è stato modificato o trasformato bisogna fornire la documentazione necessaria per verificarne i requisiti di sicurezza.

Dopo la richiesta, in 10 giorni il subentro verrà attuato.

Facebook Comments
By | 2018-10-09T08:31:03+00:00 Ottobre 9th, 2018|Utenze domestiche|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment